Category Archives: Testi

Una raccolta di cose che ho scritto ma che non dovete sentirvi obbligati a leggere

Cartoleria Buccellati

CartoleriaUn bel libro di racconti che mi ha fatto venire in mente che anche mia nonna ha una fotografia in cui, da giovane, sembra la signora sul pacchetto delle Mary Long e mi ha fatto ricordare quella volta che Dimitri Rosi ci ha portato a Milano a vedere i fenicotteri dei signori Invernizzi ma c’era una palizzata e non abbiamo visto nulla e anche che avevo uno prozio che faceva il pasticcere e sputava negli albumi da montare per fare le meringhe perché sapeva che le avrebbero mangiate i borghesi. Forse non conosceva Dj Bobo ma sicuramente avrebbe sputato anche nelle sue.

Oliver Scharpf – Cartoleria Buccellati – tipografia helvetica

Racconto erotico con parole di non più di tre lettere.

– Eri tu sul bus nr tre?
– Sul TPL? Si ero io?
– Ah, ok!
– Poi, se ti va, si va su da me per un the?
– Per un the?
– Poi si sa…
– Ok, ci sta!
– Se sì SMS… se no, sto qui al pub o al bar.
– O al PC, sul web, in IRC?

– Ci sei? Sei già qui? Si va su da me?
– Si, ho un tot di min! Ma non, ore…
– Poi me la dai?
– Se mi va.
– Sol un puf e poi vo’ via!
– Ok! Si va su! Go!

– Sei hot, amo la tua zia!
– Io amo il tuo pif.
– Sei un re del sex!
– Sei un jet. Hai un TIR! XXL
– Non son pio…
– Sei un Dio!
– Son tua! Sei mio!
– Uso ano?
– Non so..
– Oso?
– Osa!
– Ahh, ohh, ahh, ohh, sii!
– Ho un po’ di te su di me!
– Ho un po’ di te in me!
– HIV?
– Ahi, ahi, ahi!

Polemica al Selecta

Quattro goldoni nove franchi?
Non vi sembra di esagerare?
Cosa c’avete voi? L’uccello d’oro?
E poi ciola che dovete vendere il test di gravidanza lì da parte.
Mi mangerò una Linzertorten.

 

Gatorade Blu

Io non ho mai bevuto,
il Gatorade blu.

Intervista su Timmagazine

Screen Shot 2016-09-12 at 23.00.16Signore, signori e gatti, dopo la mia uscita estiva al Film Festival di Locarno, il cinema mi è entrato, come dire, sotto pelo e per la ripartenza autunnale ho scelto di invitare nella mia comoda cuccia un talento nostrano. Un regista che noi tutti conosciamo per i suoi documentari. Il signor Olmo Cerri! Vi dirò, ha un musetto simpatico e, non appena arrivato, mi ha subito detto «ehi gatto diamoci del tu!» Amo tanto la formalità che crea quella giusta distanza tra voi umani e moi le chat, ma Olmo mi ha saputo conquistare.

Leggi l’articolo sul sito di Timmagazine
Scarica l’articolo in pdf: Olmo-Cerri-et-le-chat-blanc1

Continue reading Intervista su Timmagazine

Acqua

A casa nostra, a Sonvico, il papà, come insegnamento che coniugava coscienza di classe e consumo responsabile ci diceva che:
l’acqua gasata in bottiglia era quella che beveva la Marina Masoni,
quella gasata con il Soda Club era quella della Patrizia Pesenti,
mentre l’Anna Biscossa beveva solo acqua del rubinetto.

Le cose che riempivano la mia vita (nel bene e nel male) nel 2004

(Dagli archivi)

Le cose che riempiono la mia vita (nel bene e nel male):
– La gestione del Molino (rapporti fra gli occupanti)
– Mancata costruzione del Tee-pee
– Maia, darle da mangiare (è molto indipendente)
– Abbattimento CLI – Raccolta firme
– Rapporto con Sabri (DVD, matrimonio, figli)
– Viaggio in Bulgaria (preparazione)
– Indymedia
– Servizio civile – cercare posto
– SUPSI – la voglio davvero fare?
– Sito VPOD, sito Claudia, gente che vuole foto o copie di CD
– Riflessioni bisessualità
– Pidocchi

FullSizeRender