Category Archives: Video

Raccolta di video e immagini in movimento varie

Dogma 16

1) Basta con gli sfocati!
2) No, il cielo non ha quel colore lì. A meno che non sia in corso una guerra nucleare.
3a) No, non tutti i maschi hanno la barba e i baffi hipster. Il fatto che tutti i tuoi amici siano fatti così non vuol dire niente.
3b) Esistono anche donne che non sono modelle. È duro da accettare, lo so.
3c) Esistono anche persone senza tatuaggi. Sono dei fucking eccentrici.
4) No, la vita vera non è così. Quella è la pubblicità di un profumo.
5) Il drone è davvero necessario? Davvero, davvero?
6) Perché quello slow motion? Cazzo!
7) Fra l’alba e il tramonto restano un sacco di ore di luce in cui puoi girare.
8) Non tutte le grafiche che usi devono sembrare l’insegna di una pasticceria berlinese.
9) Il tracking, ancora? Cazzo!
10) Esiste un mondo al di là del tuo ombelico e dell’ombelico dei tuoi amici rapper.

Aggiornamenti e suggerimenti:

11) Il mondo era meglio senza goprò! (Ligato)

The ballad of Johnny Boy

Era un po’ che avevo in mente di fare un video con le immagini che il Davide Pinardi aveva fatto importare all’Ema. Erano rimaste su un hardisk. Gliel’ho chiesto e lui non ha avuto nulla da ridire. Anzi!

Erano decine di cassettine, miniDV con tutti quei video che in tutte le famiglie si fanno. Natale. Recite scolastiche. Compleanni. Vacanze al mare. Immagini della neve dalla finestra di casa. Gite. Cuccioli di animali. Piedi. Autoritratti allo specchio. Immagini che ognuno di noi ha girato, o almeno, che ognuno di noi ha un parente che ha girato. Sono subito estremamente familiari. Grazie a Terry Blue (al secolo Leo Pusterla) con il suo bellissimo brano, ho avuto l’occasione giusta per lavorarci su. Per parafrasare il regista cileno Patricio Guzman: una famiglia senza video di Natale è come un paese senza documentaristi. Ecco.

Questo il risultato.


Continue reading The ballad of Johnny Boy

Omaggio poetico alle erbacce in città

Imparando a riconoscere le erbacce, scopriremmo che molte di esse hanno proprietà fitoterapiche e svolgono una funzione molto importante per il nostro ecosistema, ad esempio bilanciano la temperatura e il tasso di umidità, attutiscono i rumori e nutrono gli insetti. Le erbacce ci danno informazioni sull’ambiente e non da ultimo sono graziose. La loro presenza in città ci ricorda uno dei principi alla base dell’ecologia: dove c’è spazio, qualcuno lo occupa. Lo spazio è inteso come luogo con condizioni ambientali di luce, di calore, di umidità, con la presenza di malattie ed erbivori – condizioni che sono definite nicchie – in cui alcune specie trovano esattamente l’habitat che gli serve per vivere. La presenza di erbacce non è dunque dovuta all’incuria, ma segue regole naturali molto precise.

> Maggiori info