Tag Archives: documentario

Finire nel reale – pensare e rappresentare il Ticino contemporaneo

564395_10151878653438901_1044832532_nIl discorso che mi ero preparato per la tavola rotonda di chiusura del progetto Ground Zero che si è tenuta il 6 ottobre all’asilo Ciani a Lugano. Poi in verità abbiamo parlato d’altro.

Una delle rappresentazioni migliori del Ticino contemporaneo secondo me è “Svizzera dall’alto”. Una trasmissione che passano alla RSI la mattina presto, prima del Thai Chi in cui un elicottero sorvola i paesi e vedi boschi, e poi paesi fra i boschi, parcheggi e le strade facenti parte del Ticino contemporaneo. E poi scelgono delle musiche bellissime e tu ascolti, guardi le immagini e pensi a come è bello il Ticino contemporaneo. Abbiamo avuto davvero culo ad abitare nel Ticino contemporaneo, che già nel Ticino di cent’anni fa c’era ancora la fame e nel Ticino di quarant’anni fa le donne non potevano votare, e nel Ticino di trecento anni fa bruciavano ancora le streghe. Oggi abbiamo la lega è vero, ma dall’elicottero non si vede. Si vedono soltanto tantissime bandiere svizzere che sventolano e che a me stanno un po’ sul cazzo.

Continue reading Finire nel reale – pensare e rappresentare il Ticino contemporaneo

Si è spenta la gioiosa esistenza di GROUND ZERO

GZNe danno il lieto annuncio la Redazione, i Parenti e gli Amici tutti.

Il nostro caro potrà essere salutato sabato 5 ottobre 2013 dalle ore 14.00 alle ore 24.00 presso l’Ex-Asilo Ciani di Lugano.

Festeggeremo con:

1. Una mostra collettiva
L’esposizione sarà uno spaccato dell’attuale scena artistica ticinese oltre che un percorso estetico che possa far riflettere a partire dai molteplici temi trattati da Ground Zero (i luoghi di un Ticino globalizzato, il cibo e il consumo, la ricerca dell’identità, i rifiuti materiali e sociali, le visioni di possibili futuri a venire).

La mostra, curata insieme a Valeria Donnarumma e Giacomo Grandini, sarà composta da opere di una ventina di artisti tra cui: Marco Scorti, Luca Mengoni, Daniela Droz, Stefano Sampietro, Veronica Tanzi, Aglaia Haritz, Loris Gottardi, Nando Snozzi, Alex Dorici, Valentina De’ Mathà, Davide Cascio, Natasha Quadri, Raffaella Ferloni, Reza Kathir, Ivana Falconi, Andrea Piccardo, Anthony Neuenschwander, Matteo Fieni, Laura Solari, Giona Bernardi.

2. Letture di prosa, poesia e filosofia
Molti degli scrittori che hanno collaborato alla pubblicazione sono invitati a leggere degli estratti dalle loro pubblicazioni. Interverranno, tra gli altri: Andrea Bianchetti, Sergio Roic, Ruggero D’Alessandro, Michele Amadò, Manuela Moretti, Fabiano Alborghetti, Guenda Bernegger, Elena Jurissevich, Lorenzo Buccella, Mirella Carbone, Flavio Stroppini, Massimo Daviddi.

3. Una tavola rotonda a partire dal tema “Finire nel reale. Pensare e rappresentare il Ticino contemporaneo.”
Dialogheranno Markus Zohner, Raffaele Scolari, Olmo Cerri, Fabiano Alborghettii e Luca Mengoni. Interverranno altri collaboratori.

4. Interventi musicali con artisti quali Mimmo Prisco, Fedora Saura, Devil’s Bridge e EUP Trio. E poi festa fino a tarda serata, con dj set di em five & Aeed Feat e Beatkiste Berlin.

Continue reading Si è spenta la gioiosa esistenza di GROUND ZERO

Anteprima di Volo in ombra al Lux di Massagno e diffusione RSI

Il CISA, la RSI e AMKA Films Productions hanno il piacere di annunciare l’anteprima del film documentario

VOLO IN OMBRA
di Olmo Cerri , 2012, 52’

Lavoro di Diploma al CISA di Lugano, realizzato con il contributo della Repubblica e Cantone Ticino ed il sostegno del Fondo FilmPlus della Svizzera Italiana

Giovedi 18 ottobre 2012, alle ore 20.00
Presso il recentemente rinnovato Cinema Lux di Massagno

Alla serata parteciperanno, oltre ai produttori e al regista, anche il duo musicale Vent Negru, con un intervento musicale e la scrittrice e traduttrice Anna Ruchat, protagonista del documentario, che leggerà alcuni brani tratti dal suo libro “Volo in Ombra”.
La serata è organizzata in collaborazione con il Comune di Massagno.

http://voloinombra.ch/

Seguirà un rinfresco.

VOLO IN OMBRA sarà diffuso il 25 ottobre 2012, in occasione del 52mo anniversario della dipartita del pilota André Ruchat, nel corso della trasmissione “Il Filo della Storia” su La 1 della RSI.