29.8.2008 > Marrakech

Marakes e in mezzo al deserto, o quantomeno nel mezzo di una zona desertica. Visto che siamo in agosto cio si traduce in un caldo stupefecente e in una polverosita a livelli elevatissimi. Polvere che copre e rende subito vecchia ogni cosa. Ci arriviamo con un comodo viaggio in treno su di una carrozza delle ferrovie Marocchine che ci permette parecchie osservazioni di antropologia spicciola.

Un ragazzo ci spiega che Marrakech e famosa per aver ospitato le riprese del film la Mummia. E ambientato in Egitto, ma per risparmiare hanno pensato bene di ricostruire qualche obelisco nella periferia cittadina. Io pensavo che fosse famosa per Marrakech Express di Salvatores, ma si viaggia proprio per allargare le proprie vedute.

La piazza principale e animatissima a qualsiasi ora del giorno e della notte. Ristorantini mobili ]fra tutti spiccano i venditori di teste di pecora bollite e di lumache in brodo), spremitori di arance, incantatori di serpenti, dentisti, scimmie, umani e motorette che scorrezzano fra la folla. Assaggio una buonissima zuppa di interiora di pecora e la sera inizio ad accusara i primi disturbi di stomaco, anche se non me la sento assolutamente di collegare i due eventi.

Notte d inferno passata sulle scale che collegano la nostra stanza con il bagno al piano superiore. Giorno seguente febbre e sudori freddi poi, finalmente, anche grazie a tutta la chimica che ci siampo portati dietro, tutto, o quasi, passa. A Marrakesh costa nettamente meno mangiare che cagare, fra carta igienica, bene di lusso ma a cui non me la sento di rinunciare e backshis ai toilettanti, il conto si fa salato.

La citta e bella, piena di parchi e di stradine strette in cui e difficile orientarsi. Giriamo per il museo e per alcuni dei moltissimi parchi che punteggiano le grandi strade intitolate ai vari principi e re marocchini. Incontriamo anche Astrid ed Andrea con cui condivideremo qualche giorno di viaggio. Il 30 ci sposteremo in autobus fino ad Essaiura, fra due giorni inizia il Ramadan e altri viaggiatori piu navigati, preannunciano che sara vita dura anche per noi.

 

 

One thought on “29.8.2008 > Marrakech”

  1. Sono contenta tu stia meglio la tua assenza dal blog faceva presagire qualcosa…
    seguo il tuo viaggio, almeno col google maps
    a presto om :))))
    arumsetta

Comments are closed.