Cosa succede al CISA?

Martedì 22 novembre si è svolta la prima assemblea degli studenti del CISA, il Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive, fondato da Pio Bordoni circa vent’anni fa e oggi diretto da Domenico Lucchini.

La scuola ha accumulato tutta una serie di gravi problemi. Proprio per questo motivo è stata scritta una lettera aperta, inviata agli organi competenti e ai media

presa di posizione assemblea

Rassegna stampa:
TicinOnline
Ticinolibero 1
Ticinolibero 2 (intervista a Stefano)
RSI online 
Il quotidiano RSI
CdT Online
TellusFolio
Teleticino 22.11
La Regione 23.11
La Regione 24.11
La Prima – Rete3 – RSI
– Corriere_del_Ticino_2011 11 24
Corriere_del_Ticino_2011 11 23


Vale forse la pena ricordare la nostra web-sitcom “Tu che fai una scuola di cinema“. In cui si raccontano le vicende della scuola di cinema “Carlo Vanzina” La cui tassa di iscrizione costa un sacco di soldi e si sospetta che non li valga. È il prototipo delle scuole-di-cinema-commerciali, che promettono molto ma offrono poco. C’è il sentore di una truffa dietro e le poche scene che vi sono ambientate mostrano pochezza di mezzi, disinteresse e squallore generale.

2 thoughts on “Cosa succede al CISA?”

  1. Ciao ragazzi, ho avuto l’occasione di lavorare insieme con voi l’anno scorso. Siete bravissimi e vi impegnate al massimo per imparare dalla scuola. Mi dispiace per quello che sta accadendo, spero che sarete ascoltati e che tutto si risolva al più presto. Un abbraccio. Vira

Comments are closed.