Tag Archives: svizzera

Che poi a ben vedere la bellezza della Svizzera è data per trequarti dai vetri polarizzati degli autopostali.

Certo che la Bregaglia è proprio bella,
colle montagne la nebbia e i larici
che dal postale con i vetri polarizzati è ancora più bella.
Che poi a ben vedere la bellezza della Svizzera è data per trequarti dai vetri polarizzati degli autopostali.
Che un mio amico italiano la prima volta che è venuto in svizzera è rimasto colpito dalla bellezza dei vetri polarizzati sui treni.
Ma per quanto sia bella la Bregaglia polarizzata a me dopo un po’ vien voglia di guardare il telefono per vedere se sono arrivati messaggi mail o tuit.
Che lo penso che scemo che sono che c’ho la Bregaglia polarizzata e io guardo il telefono.
E sulla posta ci sono anche quelli di quella generazione che sanno stare sulla posta senza guardare di continuo il telefonino. Si godono la polarizzazione. Ma sono sempre meno. Fra un po’ saranno tutti morti.

Che li riconosci gli svizzeri sui treni

Che li riconosci gli svizzeri sui treni
bevono succo di mele
con la giacca di pile verde
se in famiglia, giocano a Uno
anche i figli adolescenti
i bambini biondi, tre
ognuno col suo zainetto
mangiano panini integrali
e bastoncini di carote
conservati in scatole di plastica
con la loro suoneria discreta
bisbigliano
presentano spontaneamente il metaprezzo firmato
assieme al biglietto.

Minareti mentali

Nulla infonde più coraggio al pauroso della paura altrui. (Umberto Eco)

Signor e signora Culo
Un’iniziativa anti-minareti in Svizzera è un po’ come un’iniziativa anti-umidità nel deserto o una campagna anti-cobra al Polo Nord. In Svizzera è evidente che non c’è un problema di sovrabbondanza di minareti, io personalmente non ne ho mai visto uno e non è che nel quotidiano diano questi grossi problemi (tipo che si va a sbattere contro i minareti o che non si trova parcheggio perché hanno edificato un minareto). Ma gli specialisti mi spiegano che nella nostra verde Elvezia ce ne sono già quattro (e un quinto, allarme, sarà edificato prossimamente). Giusto per capire l’ordine di grandezza di questi numeri possiamo prendere ad esempio il cognome “Culo”. Voi quante persone conoscente che portano questo scomodo appellativo? Io personalmente nemmeno una. Eppure ce ne sono almeno sei (ahiloro!), quindi è statisticamente più probabile che conosciate un membro di questa famiglia, piuttosto che incontriate un minareto. E già questo semplice calcolo dovrebbe dimostrare in maniera inequivocabile la pretestuosità di questa iniziativa!

Vietato vietare
Faccio sempre fatica a capire quando è giusto vietare qualcosa. Fondamentalmente sarei per la libera espressione di chiunque, ma poi mi pongo alcune domande. Continue reading Minareti mentali